SFCU è la scuola di formazione di Confindustria Umbria.
Nasce nel 2001 in forma consortile ed è partecipata dalle Associazioni territoriali di Perugia e Terni.
Appartiene al sistema Confindustria, aderendo al network SFC (Sistemi Formativi Confindustria).
E' accreditata presso la Regione Umbria per i servizi di Formazione.

"L'idea che la valorizzazione delle Risorse Umane sia il presupposto per la competitività costituisce il fondamento del nostro agire"

Chi siamo

Area Riservata

Registrazione
Se non sei ancora registrato Clicca qui

Fondimpresa

 

Fondimpresa è il Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua costituito da Confindustria, CGIL, CISL e UIL, che consente a tutte le aziende l’accantonamento e l’utilizzazione del contributo versato all’INPS destinato alla formazione e all’aggiornamento dei propri dipendenti.

Fondimpresa, ad oggi, risulta il più importante fra i Fondi Interprofessionali nazionali per la formazione continua, in grado di rappresentare l’industria italiana in maniera trasversale alle dimensioni e ai settori produttivi, avendo un peso pari al 47% del totale dei fondi e coinvolgendo quasi 50 mila aziende ed oltre 2.7 milioni lavoratori su un totale di circa 4,9 milioni.


Il meccanismo posto in atto dai Fondi interprofessionali rivoluziona il concetto della formazione continua nel nostro Paese, facilitando le funzionalità operative e di accesso, rielaborando i meccanismi di individuazione del fabbisogno formativo, garantendo a tutte le imprese la certezza di accesso ai progetti formativi.

Realizzare piani formativi mediante Fondimpresa ed OBR Umbria presenta una serie di vantaggi:

- minor burocrazia rispetto ai finanziamenti erogati da Enti pubblici;

- autonomia nella gestione del finanziamento e del Fondo da parte delle aziende;

- bilateralità nella gestione dei processi di progettazione e realizzazione delle attività formative.

Le procedure di progettazione, realizzazione e gestione delle attività di formazione sono agili, veloci e più semplici rispetto al passato:

1. l’impresa definisce le proprie esigenze formative e condivide con le OO.SS. il programma da realizzare;

2. i piani formativi presentati possono riguardare una singola azienda o gruppi di aziende, simili per settore d'appartenenza o vicine territorialmente;

3. Fondimpresa, dopo aver approvato il progetto, eroga il finanziamento.

Queste le importanti novità che contribuiscono a rendere la formazione un valore per tutti. Un'opportunità di sviluppo per le imprese d'ogni dimensione e settore, e una garanzia di crescita sicura per gli occupati: quadri, impiegati e operai.

 

Aderendo a Fondimpresa e grazie ai servizi dell’OBR Umbria l’azienda può ricevere i finanziamenti secondo due modalità: mediante il Conto Formazione e mediante il Conto di Sistema.

Conto Formazione

Il Conto Formazione è individuale, ovvero, delle singole imprese aderenti. Ed è costituito dal 70% degli accantonamenti accumulati sulla base dello 0,30% versato a Fondimpresa. Questo conto è a completa disposizione dell'imprenditore, che può decidere di fare formazione ai propri dipendenti secondo modi e tempi che ritiene più opportuni.

Conto di Sistema

Il Conto di Sistema è un conto collettivo pensato per sostenere le aziende di piccole dimensioni. Questo Conto utilizza il 26% dei contributi versati a Fondimpresa e serve a finanziare attività formative tra aziende dello stesso territorio o settore.

 

Aziende che non aderiscono ad altri Fondi Interprofessionali

Aderire a Fondimpresa non comporta alcun onere aggiuntivo, ma solo vantaggi. Ciò perché l’impresa è comunque tenuta al versamento del contributo obbligatorio dello 0.30% all’INPS. Non destinare tale contributo a Fondimpresa significa privarsi dell’ opportunità di accantonare i contributi versati ed utilizzarli direttamente per soddisfare le proprie esigenze formative.

Per aderire a Fondimpresa basta scegliere nella “Denuncia Aziendale” del flusso UNIEMENS aggregato, all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, l’opzione “Adesione” selezionando il codice Fondimpresa (FIMA) e il numero dei dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all'obbligo contributivo e scegliere così di affidare a Fondimpresa il proprio contributo Inps.

L'adesione è unica e non va rinnovata ogni mese.

Aziende che aderiscono ad altri Fondi Interprofessionali e vogliono spostarsi su Fondimpresa

Le aziende interessate alla mobilità tra Fondi interprofessionali, dovranno comunicare la revoca dal precedente Fondo scegliendo nella "DenunciaAziendale" del flusso UNIEMENS, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione "Revoca" inserendo il codice REVO e selezionare, contestualmente nella stessa Denuncia, il codice del nuovo Fondo al quale intendono trasferirsi (FIMA per aderire a Fondimpresa). Successivamente l'azienda dovrà inviare apposita richiesta al Fondo di provenienza (e per conoscenza al nuovo Fondo) per il trasferimento delle risorse, allegando copia della Denuncia e dichiarando di essere in possesso dei requisiti di cui alla Legge 2/2009, art. 19, comma 7-bis.

Nei casi di mobilità tra Fondi, l'INPS attribuirà al nuovo Fondo prescelto i versamenti dell'azienda interessata a partire dal periodo di paga (mese di competenza della Denuncia Aziendale) nel quale la mobilità viene indicata.

 

In seguito alla Legge 2/2009, art. 19, comma 7-bis, l'INPS ha pubblicato il 1° ottobre 2009 la Circolare n. 107 in cui indica le modalità operative per il trasferimento, in caso di adesione ad un nuovo Fondo con contestuale revoca dell'adesione al Fondo scelto in precedenza, del 70 per cento del totale delle somme versate nel triennio antecedente al Fondo cui si apparteneva.

Tale quota del 70% deve essere calcolata al netto dell'ammontare eventualmente già utilizzato per il finanziamento dei propri piani formativi. 

Il trasferimento delle risorse non può riguardare le aziende che, in ciascuno dei tre anni precedenti, rispondono alla definizione comunitaria di micro e piccole imprese di cui alla raccomandazione dell'Unione Europea n. 2003/361/CE (imprese autonome con meno di 50 dipendenti ed un fatturato o un bilancio totale annuale non superiore a 10 milioni di euro); l'importo da trasferire deve essere almeno pari a 3.000 euro; le quote oggetto di trasferimento non possono essere riferite a periodi antecedenti al 1° gennaio 2009.

 

Fondimpresa sito ufficiale

 

Per maggiori informazioni:

Sistemi Formativi Confindustria Umbria Soc. Cons. a r.l.

Tel. 075/582741 - formazione@sfcu.it


Referenti:

- Sede Perugia: Maria De Fazio

- Sede Terni: Rossana Rinaldi


 

 

 

Copyright 2010 - Sistemi Formativi Confindustria Umbria - Tutti i diritti riservati.
Sistemi Formativi Confindustria Umbria - P.I. e C.F. 02494560549 - Tel. 075/582741 Fax 075/5837638 - e-mail: info@sfcu.it